Torna alla provincia di Massa Carrara

Aulla

Foto © Wikipedia Veduta di Aulla

Aulla (C.A.P. 54011) dista 37,4 chilometri da Massa-Carrara, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Aulla conta 10.175 abitanti (Aullesi) e ha una superficie di 59,75 chilometri quadrati per una densità abitativa di 170,29 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 64 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Piazza Gramsci, tel. 0187 - 4001 fax. 0187 - 400218: l'indirizzo di posta elettronica è ragioneria@comune.aulla.ms.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Aulla ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 10.164 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 10.175 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al 0,11%.

Gli abitanti sono distribuiti in 4.145 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,45 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 24 e i 665 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 641 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 223 attività industriali con 831 addetti pari al 20,28% della forza lavoro occupata, 376 attività di servizio con 791 addetti pari al 19,31% della forza lavoro occupata, altre 337 attività di servizio con 1.155 addetti pari al 28,19% della forza lavoro occupata e 110 attività amministrative con 1.320 addetti pari al 32,22% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 4.097 individui, pari al 40,27% del numero complessivo di abitanti del comune.

Aulla sorge nella Lunigiana, nei pressi della confluenza dei fiumi Magra e Aulella.

L'economia locale si basa principalmente sulla produzione agricola di cereali, ortaggi e sulla viticoltura. Nel territorio sono presenti anche alcune imprese che operano nella produzione di mobili per la casa.

Foto © Wikipedia Chiesa di San Caprasio

Il nome della località deriva con tutta probabilità dal latino "lacus, lacuna" con il significato di "lago".

Il consolidamento del nucleo abitativo di Aulla è databile intorno all'anno 884, quando venne costruita l'Abbazia di San Caprasio per volere del dal marchese di Toscana Adalberto. Attorno a essa si formò la comunità religiosa di Aulla.

Durante il Medioevo l'Abbazia di San Caprasio divenne uno dei centri monastici più influenti della Lunigiana. Nello stesso periodo Aulla subì le conseguenze delle accese rivalità tra la famiglia locale dei Malaspina e i Vescovi di Luni, intendendo questi ultimi estendere la propria giurisdizione all'Abbazia di Aulla.

I conflitti si protrassero fino al 1217, anno in cui Onorio III assegnò l'Abbazia contesa ai Vescovi di Luni.

Nel corso del Trecento Aulla attraversò una profonda crisi economica fino al Quattrocento, quando venne sottoposta al dominio della famiglia genovese dei Campofregoso, i quali fecero di Aulla un caposaldo della Repubblica Genovese, lungo la cosiddetta "Via Francigena".

Nel corso del Cinquecento il borgo di Aulla era ancora dedito principalmente a attività agricole, dal momento che la "Via Francigena" non aveva creato grandi benefici economici.

Foto © Wikipedia Fortezza della Brunella

Nel 1522 il borgo di Aulla venne acquistato da Giovanni dalle Bande Nere, il quale fece costruire l'imponente Fortezza della Brunella.

Successivamente la famiglia dei Centurione acquistò i beni dell'Abbazia, sulla quale esercitava già la facoltà di nominarne il vice abate e i sacerdoti. Essi completarono anche la costruzione della fortezza.

Nel corso del XVI secolo Aulla entrò a far parte dei possedimenti della Repubblica Fiorentina, divenendo alla fine del XVIII secolo una Podesteria del Granducato di Toscana, con il quale condivise le sorti fino all'Unità del Regno d'Italia che avvenne nel 1861 ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Aulla citiamo qui l'Abbazia di San Caprasio e la Fortezza della Brunella.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Aulla segnaliamo qui la tradizionale "Festa Gastronomica" che si tiene a metà agosto e durante la quale è possibile degustare le specialità gastronomiche locali.