Torna alla provincia di Firenze

Barberino di Mugello

Foto © Editori dell'Acero Villa Cafaggio

Barberino di Mugello (C.A.P. 50031) dista 40,1 chilometri da Firenze, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Barberino di Mugello conta 9.515 abitanti (Barberinesi) e ha una superficie di 133,64 chilometri quadrati per una densità abitativa di 71,20 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 270 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Viale della Repubblica 18, tel. 055 - 84771 fax. 055 - 8477299: l'indirizzo di posta elettronica è urp@comune.barberino-di-mugello.fi.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Barberino di Mugello ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 8.739 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 9.515 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al 8,88%.

Gli abitanti sono distribuiti in 3.599 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,64 componenti.

Foto © Editori dell'Acero San Giovanni a Petronio

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 73 e i 398 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 325 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 337 attività industriali con 1.954 addetti pari al 55,34% della forza lavoro occupata, 218 attività di servizio con 500 addetti pari al 14,16% della forza lavoro occupata, altre 225 attività di servizio con 781 addetti pari al 22,12% della forza lavoro occupata e 60 attività amministrative con 296 addetti pari al 8,38% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 3.531 individui, pari al 37,11% del numero complessivo di abitanti del comune.

Barberino di Mugello sorge nella valle del fiume Stura.

L'economia locale si basa prevalentemente su attività agricole e sull'allevamento di bovini. Sono presenti sul territorio anche numerose industrie nel settore tessile, meccanico e dell'abbigliamento.

L'etimologia del nome della località è incerta, si ipotizza che esso derivi dall'antico nome di persona "Barbarus" e dalla specificazione "Mugello" che si riferisce all'area in cui il luogo sorge.

Foto © Editori dell'Acero San Giovanni a Petronio

Il borgo di Barberino di Mugello si costituì durante il secolo XI attorno a un castello eretto precedentemente dai Signori Cattani di Combiate.

Nel 1315 la potente città di Firenze estese la propria influenza nella valle della Stura, acquistando dai Cattani i diritti sul castello e sull'intero borgo.

Nel 1351 il castello di Barberino e con esso il borgo passò sotto la giurisdizione di Giovanni Visconti, arcivescovo di Milano.

Negli anni successivi Barberino di Mugello subì numerosi saccheggi, prima da parte dei Fiorentini e successivamente, nel 1364 , da parte dei Pisani.

Dal XIV secolo Barberino di Mugello divenne dominio della Repubblica di Firenze e fu sotto il controllo de' Medici, i quali vi fecero costruire numerosi edifici nobiliari, tra i quali l'attuale Palazzo Pretorio, che un tempo fu la sede del Podestà.

Agli inizi del Settecento Barberino di Mugello passò per eredità ai Duchi di Lorena, i quali vi attuarono notevoli lavori di bonifica del territorio, favorendo dunque la crescita economica e demografica del borgo.

Foto © Editori dell'Acero San Gavino Adimari

Il periodo della dominazione lorenese si protrasse fino all'Unità d'Italia, con una interruzione decennale costituita dall'occupazione francese.

Nel 1861 Barberino di Mugello venne annessa al Regno d'Italia dal Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Barberino di Mugello citiamo qui la Parrocchiale di San Silvestro, l'Oratorio dei Santi Sebastiano e Rocco, il Palazzo Pretorio e il Castello dei Cattani.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Barberino di Mugello segnaliamo qui il "Cantamaggio", una manifestazione all'insegna di canti e balli popolari, che si tiene annualmente nel mese di maggio.