Torna alla provincia di Firenze

Palazzuolo sul Senio

© Reti e Sistemi Toscana.indettaglio.it

Palazzuolo sul Senio (C.A.P. 50035) dista 60,7 chilometri da Firenze, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Palazzuolo sul Senio conta 1.300 abitanti (Palazzuolesi) e ha una superficie di 109,24 chilometri quadrati per una densità abitativa di 11,90 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 437 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Piazza Ettore Alpi 1, tel. 055 - 8046008 fax. 055 - 8046461: l'indirizzo di posta elettronica è comune@palazzuolo.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Palazzuolo sul Senio ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 1.323 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 1.300 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al -1,74%.

Gli abitanti sono distribuiti in 539 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,41 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 303 e i 1.187 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 884 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 38 attività industriali con 251 addetti pari al 54,92% della forza lavoro occupata, 29 attività di servizio con 50 addetti pari al 10,94% della forza lavoro occupata, altre 46 attività di servizio con 113 addetti pari al 24,73% della forza lavoro occupata e 24 attività amministrative con 43 addetti pari al 9,41% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 457 individui, pari al 35,15% del numero complessivo di abitanti del comune.

Palazzuolo sul Senio sorge lungo le rive del torrente Senio.

L'economia locale si basa sull'attività di numerose industrie dell'abbigliamento e del ricamo e sul turismo, potendo quest'ultimo contare sulla bellezza del paesaggio naturalistico e sulla presenza di numerose e qualificate strutture alberghiere.

Il nome della località deriva dal diminutivo del termine latino "Palatium" con il significato di "palazzo, edificio", al quale venne aggiunta successivamente la specificazione "sul Senio" che si riferisce alla posizione della località sull'omonimo torrente.

I primi insediamenti nella zona di Palazzuolo sul Senio risalgono al Età del Paleolitico, quando la località era un luogo di transito e ospitava accampamenti per la caccia.

Il territorio di Palazzuolo sul Senio continuò a essere popolato anche durante l'Età del bronzo, come pure in epoca etrusca e romana.

Lo sviluppo e il reale consolidamento del borgo avvenne tuttavia durante il Medioevo, quando esso si trovò sottoposto alla giurisdizione della nobile famiglia dei Pagani, giurisdizione che si protrasse fino al XIII secolo.

In epoca successiva il borgo di Palazzuolo sul Senio passò alla famiglia degli Ubaldini per poi essere ceduto, nel 1362, alla Repubblica di Firenze che annesse ai propri possedimenti l'intero territorio della Valdisieve.

Verso la seconda metà del XIV secolo Palazzuolo sul Senio venne elevato al rango di Vicariato. In questo periodo il borgo era già fiorente dal punto di vista economico, grazie sia alla fertilità del proprio territorio che alla sua posizione lungo il torrente Senio.

Alla fine dello stesso secolo Maghinardo Novello degli Ubaldini organizzò una rivolta antifiorentina allo scopo di arrestare la politica espansiva della Repubblica di Firenze e di entrare in possesso di Palazzuolo sul Senio. La rivolta venne prontamente sedata dai Fiorentini, i quali catturarono il rivoltoso e lo posero a morte.

All'inizio del XV secolo Palazzuolo sul Senio venne elevato al rango di comune autonomo e ebbe i propri statuti: più tardi, con l'avvento del casato de' Medici al potere, il borgo divenne anche sede di Capitanato.

Alla morte dell'ultimo discendente del casato mediceo i Duchi di Lorena salirono al potere e nel 1772 retrocessero il borgo al rango di Podesteria.

Nel 1837 il Granduca Pietro Leopoldo di Lorena pose la Podesteria di Palazzuolo sul Senio sotto la giurisdizione del Vicariato di Marrani.

Palazzuolo sul Senio ritrovò il suo status di comune libero solo dopo l'Unità d'Italia avvenuta nel 1861 ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Palazzuolo sul Senio citiamo qui la Parrocchiale di Santo Stefano, la Santuario di Santa Maria della Neve di Quadalto, la Chiesa dei Santi Egidio e Martino a Solecchio, la Badia Susinana e il Palazzo dei Capitani.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono a Palazzuolo sul Senio segnaliamo qui il "Medioevo alla Corte degli Ubaldini" che si tiene annualmente per sei giorni nella seconda o terza settimana di luglio. La manifestazione rievoca le antiche atmosfere medievali riprendendo usi e costumi dell'epoca.