Torna alla città di Isola del Giglio

I trasporti nel comune di Isola del Giglio


Collegamenti nel comune di Isola del Giglio

In quanto segue sono presentate le:
  • linee aeree

  • linee marittime

  • linee stradali

  • linee ferroviarie
che interessano il comune di Isola del Giglio.

© Reti e Sistemi I trasporti nel comune di Isola del Giglio

Linee aeree

L'aeroporto civile che risulta essere più vicino all'Isola del Giglio è l'Aeroporto di Firenze - Amerigo Vespucci che sorge in provincia di Firenze, a 209 chilometri dall'Isola del Giglio.

Da esso sono possibili collegamenti quotidiani con le principali località italiane quali Bologna, Catania, Milano, Olbia, Palermo, Roma, oltre a numerosi voli internazionali verso tutte le principali destinazioni estere.

Segnaliamo infine la presenza dell'Aeroporto di Grosseto - Maremma Corrado Baccarini dal quale sono possibili diversi collegamenti charter e usufruire del servizio aerotaxi e voli privati.

Linee marittime

Il porto passeggeri e commerciale più vicino risulta essere quello di Piombino, distante 133 chilometri.

Isola del Giglio - Giglio Porto, risulta anche dotata di un porticciolo turistico di tipo porto - porticciolo.

Il porto del Giglio è protetto da due moli che racchiudono uno specchio d'acqua all'interno del quale è situato un pontile in muratura dove ormeggiano i traghetti di linea.

Esso inoltre dispone di un distributore di carburante in banchina (h. 07/19.30) - prese per manichetta (erogazione soggetta a limitazione dalle 07,00 alle 20,00) - prese energia elettrica - illuminazione banchine - scivolo - gru mobile fino a 8 t (c/o Cavero v. Thaon de Revel) - riparazione motori (c/o Cavero v. Thaon de Revel) - ormeggiatori - servizi antincendio - ritiro rifiuti (comunale) - servizi igienici (v. del Castello) - rifornimento alimentare - cabina telefonica.

Alcune informazioni utili ai naviganti sono riportate in quanto segue.

  • Accesso: prestare attenzione in entrata ed in uscita ai venti del II quadrante che causano un forte scaroccio verso l'estremità del molo di ponente; massima attenzione alle navi traghetto in servizio di linea con Porto Santo Stefano.

  • Orario accesso: continuo.

  • Fari e fanali: 2156 (E 1486) - faro a lampi bianchi, grp. 3, periodo 15 sec., portata 16 M, su Punta Fenaio, all'estremità Nord dell'isola (visibile da 026° a 249°); 2160 (E 1488) - fanale a lampi rossi, periodo 3 sec., portata 7 M, sul moletto di levante (distanza di sicurezza 20 m); 2164 (E 1490) - fanale a lampi verdi, periodo 3 sec., portata 7 M, sul moletto di Ponente (distanza di sicurezza 10 m); 2168 (E 1492) - faro a lampi bianchi, grp. 4, periodo 30 sec., portata 23 M, su Punta del Capel Rosso, all'estremità Sud dell'isola (visibile da 232° a 134°).

  • Fondali: in porto da 0,50 a 6,80 m; in banchina da 1,80 a 4,90 m (soggetti a variazione per fondale sabbioso).

  • Fondo marino: sabbioso.

  • Radio: Vhf canale 16.

  • Telefono:Comune ufficio gestione ormeggi tel. 0564 809517.

  • Posti barca: 196 di cui 20 per il transito.

  • Esperto locale: sig. Cavero Ido.

  • Venti: nord - NE - SE.

  • Traversia: nord - NE.

  • Ridosso: tutti gli altri venti.

  • Rade sicure più vicine: Golfo del Campese, Cala delle Cannelle.

  • Aree riservate al diporto: aree in concessione al Comune: campi boe lato di levante (lettera "B1") ormeggio alla boa; 3 pontili galleggianti (lettera "B2") per max 80 posti con acqua e luce. Aree gestite dalla Capitaneria di Porto: banchina obliqua di levante (lettera "F") di m 42 per l'ormeggio di navi minori di linea; banchina di ponente di m 22 (lettera "P") riservata alle unità da pesca; banchina di ponente (lettera "D") di m 16 riservata all'ormeggio di unità commerciali. La lettera "H" indica il bacino di evoluzione dei traghetti di linea.

  • Lunghezza mssima: 18 m.

  • Divieti: di ormeggio lungo i primi 6 m dalla testata del molo di ponente e lungo il pontile in concessione alla Kuwait Petroli alle unità non interessate al rifornimento; è vietato altresì ormeggiare in seconda andana (seconda fila) sulle banchine di levante e ponente. Al di fuori del porto è vietato l'ormeggio alla fonda ad una distanza inferiore a m 400 dall'imboccatura dello stesso.

Isola del Giglio - Campese, risulta anche dotata di un porticciolo turistico di tipo porto - porticciolo.

È una cala ben ridossata dai venti meridionali. Un piccolo scalo consente l'alaggio di gommoni. L'angolo più interno del ridosso è un piccolo porticciolo naturale. Nel paese, vi sono bar, ristoranti, tabaccaio e qualche negozio tra cui un rivenditore di accessori nautici.

Esso inoltre dispone di uno scivolo - guardia medica - rifornimento alimentare - cabina telefonica.

Alcune informazioni utili ai naviganti sono riportate in quanto segue.

  • Orario accesso: continuo.

  • Pericoli: mareggiate con venti da maestrale.

  • Radio: Vhf canale 16.

  • Traversia: venti settentrionali.

  • Ridosso: venti da Sud.

  • Fondo marino: sabbia.

  • Fondali: da 1,5 a 3,2 m

  • Divieti: di circolazione entro 200 m dalla costa per unità a motore; l'atterraggio deve avvenire all'interno dei corridoi di lancio.

  • Rade sicure più vicine: Giglio Porto, Cannelle.

Isola Montecristo - Cala Maestra, appartenente al comune di Isola del Giglio, risulta anche dotata di un porticciolo turistico di tipo banchina - pontile.

Esiste solo un moletto in cemento lungo non più di 10 m, dotato di qualche anello di attracco. Sorge nei pressi una costruzione: dall'approdo si diparte un sentiero con scale per arrivare alla casa del guardiano, alla Villa Reale ed al piccolo Museo. È vietato l'accesso salvo per motivi di emergenza.

Alcune informazioni utili ai naviganti sono riportate in quanto segue.

  • Fari e fanali: 2096 (E 1454) - faro a lampi bianchi, periodo 5 sec., portata 12 M, sullo scoglio Africa, una delle Formiche di Montecristo.

  • Fondo marino: sabbioso.

  • Ridosso: dai venti meridionali.

  • Divieti: di navigazione, ancoraggio e pesca nella zona di mare compresa entro 1.000 m dalla costa.

  • Rade sicure più vicine: Golfo di Marina di Campo, rada di Portoazzurro.

Isola Giammutri - Cala Spalmatoi, appartenente al Comune di Isola del Giglio, risulta anche dotata di un porticciolo turistico di tipo banchina - pontile.

Cala Spalmatoi è un'insenatura piuttosto ampia ben ridossata da quasi tutti i venti. È sede di un villaggio turistico. L'approdo è costituito da una banchina in cemento armato.

Esso inoltre dispone di un ritiro rifiuti - assistenza diporto, assistenza subacquei, approvvigionamenti vari e affitto appartamenti presso Soc. Laurus tel. 336/713529.

Alcune informazioni utili ai naviganti sono riportate in quanto segue.

  • Fari e fanali: 2184 (E 1496) - faro a lampi bianchi, periodo 5 sec., portata 13 M, su Punta del Capel Rosso (visibile da 195° a 106°).

  • Venti: ponente e maestro nella bella stagione - libeccio e scirocco d'inverno.

  • Traversie: scirocco.

  • Ridosso: tutti i venti tranne quelli del II quadrante.

  • Aree riservate al diporto: sul lato settentrionale della Cala Spalmatoi esiste una banchina che può essere utilizzata dalle imbarcazioni da diporto (limitatamente alle operazioni di carico/scarico merci e passeggeri) con l'obbligo di lasciare l'ormeggio per consentire l'attracco delle navi di linea che collegano l'isola con Porto Santo Stefano e Giglio.

  • Radio: Vhf canale 16 (Delemare).

  • Orario accesso: continuo.

  • Fondo marino: misto.

  • Fondali: in banchina da 4 a 4,20 m.

  • Divieti: di pesca fino a 3 m dalla costa, mentre la navigazione è interdetta solamente in alcune zone dell'isola. Divieto di balneazione al di fuori delle zone delimitate da boe bianche e rosse. Divieto di ancoraggio a ruota all'interno di Cala Maestra e Spalmatoi e per un raggio di 100 m dalle imboccature di accesoo delle stesse. La velocità di ingresso delle sudddette cale dovrà essere tale da non creare in alcun modo il ritorno dell'onda.

  • Pericoli: porre attenzione ai gavitelli nella cala.

  • Esperto locale: C.te G. Morbidelli delegato di spiaggia.

Linee stradali

All'Isola del Giglio non sono presenti né strade statali né autostrade, questo dovuto alla sua posizione geografica, circondata dal mare. Le più vicine linee si possono trovare una volta giunti al vicino Capalbio.

Linee ferroviarie

L'Isola del Giglio non è dotata di una propria stazione ferroviaria.

La stazione di riferimento è quella di Orbetello, distante 33 chilometri dall'Isola del Giglio.

Presso la stazione di Orbetello sono disponibili i servizi di biglietteria, self service, punti vendita, pullman urbani ed extra urbani, park bici, park auto e ricariche telefoniche.