Torna alla provincia di Lucca

Camaiore

© Reti e Sistemi Toscana.indettaglio.it

Camaiore (C.A.P. 55041) dista 26,7 chilometri da Lucca, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Camaiore conta 30.013 abitanti (Camaioresi) e ha una superficie di 84,59 chilometri quadrati per una densità abitativa di 354,81 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 34 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Piazza S. Bernardino 1, tel. 0584 - 9861 fax. 0584 - 986225: l'indirizzo di posta elettronica è sindaco@comune.camaiore.lu.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Camaiore ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 30.648 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 30.013 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al -2,07%.

Gli abitanti sono distribuiti in 11.610 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,59 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 1 e i 1.221 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 1.220 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 1.185 attività industriali con 3.758 addetti pari al 34,18% della forza lavoro occupata, 890 attività di servizio con 2.204 addetti pari al 20,04% della forza lavoro occupata, altre 934 attività di servizio con 3.258 addetti pari al 29,63% della forza lavoro occupata e 114 attività amministrative con 1.776 addetti pari al 16,15% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 10.996 individui, pari al 36,64% del numero complessivo di abitanti del comune.

Camaiore sorge lungo il litorale della Versilia, in una conca circondata da verdi colline.

L'economia di Camaiore si basa principalmente sul turismo, grazie anche alle numerose strutture ricettive sorte negli ultimi anni. Rinomata è poi la produzione pregiata di olio d'oliva e di vino.

Si ipotizza che i primi insediamenti nel territorio di Camaiore risalgano al tempo dei romani, la cui presenza è ancora visibile nel tessuto urbano caratterizzato dalla tipica pianta del "castrum" romano con l’allineamento delle strade in senso nord-sud e est-ovest.

Dopo la caduta dell'impero romano Camaiore subì numerose invasioni barbariche fino a quando la città di Lucca, con l'aiuto dei Longobardi, ne assunse infine il controllo. È in questo periodo che vennero costruiti i primi edifici religiosi cittadini.

Nel corso del duecento si insediarono nella cittadina potenti famiglie feudali che costrinsero i lucchesi ad abbandonarla. Nel 1230 Lucca riuscì a riassumere il controllo di Camaiore. La cittadina venne inglobata nei possedimenti lucchesi e nel 1308 eletta capoluogo della vicaria lucchese.

Tra il Trecento e il Quattrocento Camaiore subì altre invasioni e altre dominazioni in seguito alle quali Lucca decise di fortificarla mediante la costruzione di una cinta muraria per fronteggiare eventuali incursioni nemiche. Tuttavia nel 1440 Camaiore venne conquistata dai fiorentini.

Dal 1470 riprese la dominazione lucchese che si protrasse nei secoli successivi e durante la quale Camaiore diede prova della sua fedeltà allo stato lucchese sedando una rivolta contro Lucca. In riconoscenza al popolo venne eretto un arco trionfale.

A partire dal seicento l'influenza della dominazione lucchese si affievolì causando la perdita di molti territori di Camaiore in favore di Viareggio. E successivamente Camaiore non fu più capoluogo della Vicaria.

Nel 1801 il territorio venne invaso dall'esercito francese di Napoleone Bonaparte, il quale costituì la repubblica lucchese.

Dopo la dominazione napoleonica Camaiore passò a Maria Luisa di Borbone che vi governò fino alla morte avvenuta nel 1824. Alla regnante successe il figlio Carlo Ludovico la cui dominazione perdurò fino all'avvento dei granduchi de' Medici nel 1847 che inclusero Camaiore nel Granducato di Toscana.

Il periodo mediceo durò fino all'annessione di Camaiore al Regno d'Italia che avvenne nel 1861 ad opera di Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore interesse a Camaiore segnaliamo qui la Collegiata, la Badia, la Chiesa della Confraternita del Santissimo Sacramento, la Chiesa della Santissima Concezione e il Museo archeologico Comunale.