Torna alla provincia di Lucca

Minucciano

Foto © Wikipedia
Minucciano

Minucciano (C.A.P. 55034) dista 128,7 chilometri da Lucca, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Minucciano conta 2.521 abitanti (Minuccianesi) e ha una superficie di 57,04 chilometri quadrati per una densità abitativa di 44,20 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 697 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Piazza Chiavacci 1, tel. 0583 - 610392 fax. 0583 - 610394: l'indirizzo di posta elettronica è segreteria@comunediminucciano.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Minucciano ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 2.678 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 2.521 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al -5,86%.

Gli abitanti sono distribuiti in 1.081 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,33 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 335 e i 1.946 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 1.611 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 38 attività industriali con 167 addetti pari al 38,66% della forza lavoro occupata, 56 attività di servizio con 74 addetti pari al 17,13% della forza lavoro occupata, altre 46 attività di servizio con 118 addetti pari al 27,31% della forza lavoro occupata e 18 attività amministrative con 73 addetti pari al 16,90% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 432 individui, pari al 17,14% del numero complessivo di abitanti del comune.

Foto © Editori dell'Acero
Paesaggio di Minucciano

Minucciano sorge nell'alto bacino del fiume Serchio in Garfagnana.

L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione di cereali, ortaggi, frutta, uva da vino e sull'attività industriale di estrazione e lavorazione del marmo. Anche il turismo occupa un posto di rilievo nell'economia locale, potendo contare sia sulla bellezza del luogo che sulla presenza di numerose strutture ricettive qualificate.

Il nome della località deriva probabilmente dal nome proprio di persona latino "Minucius", al quale venne successivamente aggiunto il suffisso "-anus" ad indicare "possesso".

I primi insediamenti nel territorio di Minucciano venne stabiliti dai Liguri Apuani, i quali vennero successivamente cacciati dai Romani: questi ultimi fondarono un "castrum" sul preesistente insediamento.

Dopo la caduta dell'Impero Romano il territorio venne assoggettato dapprima dai Goti, successivamente dai Franchi e infine dai Longobardi. Con le invasioni barbariche l'intera zona si spopolò.

L'attuale borgo di Minucciano si consolidò quindi in epoca altomedievale come feudo dei Malaspina, i quali vi dominarono fino al secolo XI.

In quell'epoca il borgo entrò a far parte dei possedimenti della Repubblica di Lucca, sotto la dominazione della quale Minucciano visse un periodo di floridezza economica tanto da giungere a coniare la propria moneta, divenendo uno dei centri più importanti del circondario.

Per via della sua posizione strategica, al confine tra la Garfagnana e la Lunigiana, il borgo di Minucciano fu a lungo conteso tra Pisa, Firenze, il casato dei Visconti di Milano e gli Estensi di Ferrara.

Nei secoli Minucciano vide alternarsi al potere dapprima la Repubblica di Pisa, successivamente quella di Firenze, che vi governò per un breve periodo, quindi i Visconti che persero poi il borgo a vantaggio di Lucca.

Foto © Wikipedia
Piave San Lorenzo

Successivamente il borgo di Minucciano venne riconquistato dai Malaspina, alleati per l'occasione con gli Estensi, i quali vi dominarono per un breve periodo prima che il borgo venisse annesso definitivamente nel 1447 ai possedimenti della Repubblica di Lucca.

Entrata definitivamente nell'orbita della Repubblica Lucchese, la località venne eretta a sede vicariale, seguendo le sorti di Lucca fino all'annessione di entrambe al Regno d'Italia, avvenuta nel 1861.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Minucciano citiamo qui la Pieve di San Lorenzo, il Santuario della Madonna del Soccorso e il Palazzo Baldini.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Minucciano segnaliamo il tradizionale "Palio dei Natalecci" che si tiene durante le festività natalizie e che consiste in una competizione tra le località vicine per la costruzione di una torre utilizzando solo rami e arbusti. Il paese che realizzerà la torre più bella verrà premiato e quest'ultima verrà infine bruciata alla fine della festa.