Torna alla provincia di Lucca

Villa Basilica

© Reti e Sistemi Toscana.indettaglio.it

Villa Basilica (C.A.P. 55019) dista 37,2 chilometri da Lucca, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Villa Basilica conta 1.768 abitanti (Villesi) e ha una superficie di 36,45 chilometri quadrati per una densità abitativa di 48,50 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 330 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Via Matteotti, tel. 0572 - 461611 fax. 0572 - 43514: l'indirizzo di posta elettronica è v.basilica@alinet.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Villa Basilica ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 2.028 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 1.768 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al -12,82%.

Gli abitanti sono distribuiti in 698 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,53 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 190 e i 1.081 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 891 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 53 attività industriali con 386 addetti pari al 56,85% della forza lavoro occupata, 21 attività di servizio con 43 addetti pari al 6,33% della forza lavoro occupata, altre 41 attività di servizio con 92 addetti pari al 13,55% della forza lavoro occupata e 25 attività amministrative con 158 addetti pari al 23,27% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 679 individui, pari al 38,40% del numero complessivo di abitanti del comune.

Villa Basilica sorge nella valle del torrente Pescia di Collodi.

L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione di cereali, patate, uva da vino, olive, sulla floricoltura e sull'attività di numerose industrie per la produzione della carta.

Il nome della località deriva dal composto di "villa" e di "basilica", con probabile riferimento a un oratorio o a una cappella presenti in zona al tempo della sua fondazione.

Il primo documento ufficiale nel quale il nome della località viene citato risale al 774, anno in cui essa si trovava sotto la giurisdizione del potente Vescovado di Lucca, che ne mantenne il controllo fino alla fine del XII secolo.

Dopo il breve periodo di dominazione imperiale di Enrico IV, il borgo di Villa Basilica ritornò sotto l'egida lucchese per essere annessa al cosiddetto "Vicariato Civium et Vallis Lime", comprendente ventisei borghi.

Villa Basilica mantenne tale status fino all'inizio del XIV secolo, quando il Vicariato venne diviso in due parti e Villa Basilica divenne capoluogo di una delle stesse.

All'inizio del XV secolo il territorio subì numerosi assedi e saccheggi da parte di truppe nemiche ostili al potere lucchese, tra i quali quello operato dai Fiorentini che riuscirono a impadronirsi del borgo per un breve periodo.

In seguito a tale episodio le truppe della Repubblica di Lucca sferrarono una dura controffensiva, riconquistando il borgo e annettendolo ai possedimenti della stessa Repubblica di Lucca.

Da quel momento ebbe inizio per Villa Basilica un periodo di pace e di stabilità politica che permise alla popolazione di dedicarsi con successo alle attività rurali, accrescendo enormemente l'economia locale.

La dominazione lucchese si protrasse quasi ininterrottamente fino all'Unità d'Italia, avvenuta nel 1861 ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Villa Basilica citiamo qui la Chiesa di Santa Maria Assunta, il Palazzo Comunale, il Palazzo Pievanale, il Palazzo Biscotti e il Museo di Arte Sacra.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Villa Basilica segnaliamo la tradizionale "Sagra della Polenta Fritta" che tiene annualmente nei mesi di luglio e agosto e durante la quale è possibile gustare le specialità tipiche locali oltre all'ottima polenta preparata secondo l'antica ricetta tradizionale.