Torna alla provincia di Siena

Monteroni d`Arbia

Foto © Editori dell'Acero Grancia Fortificata

Monteroni d`Arbia (C.A.P. 53014) dista 16,6 chilometri da Siena, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Monteroni d`Arbia conta 7.161 abitanti (Monteronesi) e ha una superficie di 105,78 chilometri quadrati per una densità abitativa di 67,70 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 161 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Via Roma 9/B, tel. 0577 - 2511 fax. 0577 - 373070: l'indirizzo di posta elettronica è sindaco@comune.monteronidarbia.si.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Monteroni d`Arbia ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 6.493 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 7.161 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al 10,29%.

Gli abitanti sono distribuiti in 2.681 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,67 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 138 e i 417 metri sul livello del mare.

Foto © Editori dell'Acero Castello di San Fabiano

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 279 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 167 attività industriali con 708 addetti pari al 47,04% della forza lavoro occupata, 123 attività di servizio con 301 addetti pari al 20% della forza lavoro occupata, altre 133 attività di servizio con 331 addetti pari al 21,99% della forza lavoro occupata e 25 attività amministrative con 165 addetti pari al 10,96% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 1.505 individui, pari al 21,02% del numero complessivo di abitanti del comune.

Monteroni d'Arbia sorge sulla riva destra del torrente Arbia.

L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione vinicola, cerealicola e ortofrutticola e sull'allevamento di bovini e suini. Sono inoltre presenti sul territorio numerose industrie per la lavorazione del legno e del vetro.

Il nome della località deriva dal latino "Mons" che significa "monte", al quale venne successivamente aggiunta la specificazione "Arbia" con chiaro riferimento alla posizione della località in prossimità dell'omonimo torrente.

Foto © Editori dell'Acero Paesaggio presso Radi

Nel XIII secolo Monteroni d'Arbia si trovò sotto l'influenza della potente città di Siena, tuttavia l'effettivo sviluppo e consolidamento del borgo avvenne nel secolo successivo grazie all'operato del vicino Ospedale di Santa Maria della Scala che fece costruire un molino fortificato, attorno al quale la comunità di Monteroni d'Arbia realizzò i primi insediamenti abitativi.

Il borgo venne fortificato tra il 1322 e il 1324 per la sua posizione strategica in prossimità della cosiddetta "Via Francigena" e nel corso degli anni successivi acquisì una notevole importanza economica tanto da reclamare, nel 1382, la propria autonomia.

Nonostante tale richiesta Monteroni d'Arbia nello stesso anno venne inserito nel Vicariato di Lucignano d'Arbia.

A metà del XVI secolo il borgo subì un violento saccheggio da parte delle truppe imperiali alleate alla Repubblica di Firenze, saccheggio che causò la distruzione di parte delle sue fortificazioni. Da allora Monteroni d'Arbia entrò a far parte del contado fiorentino sotto la dominazione dei Granduchi de' Medici.

Durante il periodo di dominazione medicea il borgo di Monteroni d'Arbia ebbe una notevole crescita economica, grazie all'incentivo granducale offerto alle attività agricole.

Foto © Editori dell'Acero Castello di San Fabiano

All'inizio del Settecento i Duchi di Lorena salirono al potere mantenendolo fino all'inizio dell'Ottocento, quando il territorio venne invaso dall'esercito francese di Napoleone Bonaparte.

Durante la dominazione napoleonica, che si protrasse fino al 1814, Monteroni d'Arbia divenne libero comune.

Nel 1861 Monteroni d'Arbia venne annessa al Regno d'Italia dal Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Monteroni d'Arbia citiamo qui la Chiesa dei Santi Jacopo e Cristoforo, la Pieve di Corsano e il Molino.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Monteroni d'Arbia segnaliamo qui la tradizionale "Fiera di Ponte a Tressa" che si tiene annualmente dal 6 al 9 di settembre e che consta di una esposizione di prodotti enogastronomici tipici e dell'artigianato locale.