Torna alla provincia di Siena

San Quirico d`Orcia

Foto © Editori dell'Acero Veduta di San Quirico d'Orcia

San Quirico d`Orcia (C.A.P. 53027) dista 46,1 chilometri da Siena, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

San Quirico d`Orcia conta 2.460 abitanti (Sanquirichesi) e ha una superficie di 42,2 chilometri quadrati per una densità abitativa di 58,29 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 409 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Via Alighieri 65, tel. 0577 - 899711 fax. 0577 - 899721: l'indirizzo di posta elettronica è sindaco@comunesanquirico.it.

Cenni anagrafici: Il comune di San Quirico d`Orcia ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 2.389 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 2.460 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al 2,97%.

Gli abitanti sono distribuiti in 1.022 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,41 componenti.

Foto © Editori dell'Acero La Pieve di Osenna

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 218 e i 534 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 316 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 114 attività industriali con 482 addetti pari al 47,39% della forza lavoro occupata, 74 attività di servizio con 153 addetti pari al 15,04% della forza lavoro occupata, altre 94 attività di servizio con 295 addetti pari al 29,01% della forza lavoro occupata e 30 attività amministrative con 87 addetti pari al 8,55% della forza lavoro occupata.

Foto © Editori dell'Acero Stazione Termale

Risultano occupati complessivamente 1.017 individui, pari al 41,34% del numero complessivo di abitanti del comune.

San Quirico d'Orcia sorge nel cuore della val d'Orcia, in prossimità dell'omonimo fiume.

L'economia locale si basa prevalentemente sull'allevamento del bestiame e sull'attività di numerose industrie dedite alla produzione di materiali da costruzione.

La località trae il suo nome da quello di una antica pieve titolata a San Quirico e nel 1862 essa assunse la specificazione "d'Orcia" per l'essere situata nella valle dell'omonimo fiume Orcia . Essa fino al XIII secolo era tuttavia conosciuta con il nome di "Osenna"

Le prime notizie storiche relative al borgo di San Quirico d'Orcia risalgono al 712 D. C., anno in cui ebbe inizio una disputa tra la Diocesi di Arezzo e quella di Siena per la contesa di una pieve fondata precedentemente sul territorio.

Foto © Editori dell'Acero Paesaggio di San Quirico D'Orcia

Nel corso del secolo XI il borgo iniziò a svilupparsi incentrando la sua economia sulle attività commerciali, grazie alla sua posizione geografica in prossimità della cosiddetta "Via Francigena" lungo la quale avvenivano importanti traffici.

Alla fine del secolo successivo San Quirico d'Orcia si trovò sottoposto alla giurisdizione della potente città di Siena che successivamente elevò il borgo al rango di Vicariato.

Nel corso dei secoli successivi l'importanza economica e politica del borgo si accrebbe ulteriormente tanto da essere scelto, nel 1205, come luogo di incontro per una riunione della Lega Toscana.

San Quirico d'Orcia seguì le sorti politiche della Repubblica Senese fino alla definitiva caduta di quest'ultima, avvenuta a metà del XVI secolo ad opera delle truppe fiorentine che per l'occasione si erano alleate con quelle imperiali di Carlo V.

Da allora il borgo venne inglobato nei possedimenti della Repubblica di Firenze, retta dal Granduca Cosimo III del casato de' Medici. Esso venne retrocesso a proprietà feudale e, nel 1677, concesso al cardinale Flavio Chigi.

Foto © Editori dell'Acero Veduta della Collegiata

All'inizio del XVIII secolo San Quirico d'Orcia passò per eredità ai Duchi di Lorena che ne mantennero il controllo fino all'Unità d'Italia avvenuta nel 1861 ad opera del Re Vittorio Emanuele II, con la sola interruzione costituita dall'occupazione francese d'inizio Ottocento.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a San Quirico d'Orcia citiamo qui la Collegiata dei Santi Quirico e Giuditta, la Chiesa di Santa Maria di Vitaleta, la Chiesa della Misericordia, il Palazzo Chigi e il Palazzo Pretorio.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a San Quirico d'Orcia segnaliamo la "Festa dell'Olio" che si tiene annualmente nel mese di dicembre e che prevede l'allestimento di stand gastronomici per la degustazione dell'ottimo olio extravergine d'oliva prodotto in zona.