Torna alla provincia di Firenze

Castelfiorentino

Foto © Editori dell'Acero Particolare di Castel Fiorentino

Castelfiorentino (C.A.P. 50051) dista 47,8 chilometri da Firenze, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Castelfiorentino conta 17.006 abitanti (Castellani) e ha una superficie di 66,56 chilometri quadrati per una densità abitativa di 255,50 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 50 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Piazza del Popolo 1, tel. 0571 - 6861 fax. 0571 - 629355: l'indirizzo di posta elettronica è urp@comune.castelfiorentino.fi.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Castelfiorentino ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 17.155 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 17.006 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al -0,87%.

Gli abitanti sono distribuiti in 6.238 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,73 componenti.

Foto © Editori dell'Acero Castello di Oliveto

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 34 e i 184 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 150 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 517 attività industriali con 2.509 addetti pari al 45,82% della forza lavoro occupata, 376 attività di servizio con 970 addetti pari al 17,71% della forza lavoro occupata, altre 392 attività di servizio con 1.337 addetti pari al 24,42% della forza lavoro occupata e 73 attività amministrative con 660 addetti pari al 12,05% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 5.476 individui, pari al 32,20% del numero complessivo di abitanti del comune.

Castelfiorentino sorge lungo la riva destra del fiume Elsa.

L'economia locale si basa sull'agricoltura e in particolar modo sulla produzione vinicola, di barbabietole, olive e frutta. Sono presenti sul territorio anche industrie alimentari, meccaniche, calzaturiere e del mobilio.

Il nome della località deriva da un composto di "Castello" e della specificazione "Fiorentino" che assunse nel XII secolo quando divenne possesso della città di Firenze. Prima di allora la località era conosciuta con il nome di Castel Timignano e viene attestata per la prima volta con il nome attuale in un documento ufficiale del 1149.

Foto © Editori dell'Acero Chiesa di Santa Verdiana

I primi insediamenti nella zona risalgono all'epoca dei Romani, i quali costruirono un insediamento lungo la "Via Francigena" chiamandolo Timignano.

Nel corso del Medioevo il borgo di Castelfiorentino venne edificato sul luogo dell'antico insediamento romano e divenne feudo dapprima dei Conti Cadolingi e quindi dei Conti Alberti

Nel XII secolo Castelfiorentino venne acquistato dal Vescovo di Firenze e nel 1149 assunse il suo nome attuale.

Dopo la battaglia di Monteaperti, avvenuta nel 1260, fu a Castelfiorentino che venne firmata la pace tra le due potenti città rivali di Siena e Firenze.

Il periodo della dominazione fiorentina rappresentò il momento più importante nella storia di Castelfiorentino, sia in senso politico che economico.

In quel periodo la città venne racchiusa da un'imponente cinta muraria dotata di cinque porte d'accesso.

Nel corso del Cinquecento il territorio di Castelfiorentino fu teatro di numerosi scontri che ne causarono la devastazione: nel 1521 il borgo subì anche l'assedio degli Spagnoli.

Foto © Editori dell'Acero Chiesa di San Pietro e Paolo a Coiano

Castelfiorentino perse quindi la sua importanza strategica e iniziò un periodo di declino che si protrasse fino all'inizio del Settecento.

L'avvento dei Duchi di Lorena risollevò le sorti del paese. La politica lorenese mirò alla ristrutturazione del borgo e alla bonifica del suo territorio, con conseguente sviluppo dell'agricoltura.

Risollevata la propria economia, Castelfiorentino acquisì un importante ruolo politico estendendo la sua giurisdizione ai vicini comuni di Certaldo e Montaione.

Nel 1861 Castelfiorentino venne annessa al Regno d'Italia ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Castelfiorentino citiamo qui la Chiesa di Santa Verdiana, la Collegiata dei Santi Lorenzo e Leonardo, la Chiesa dei Santi Ippolito e Biagio, il Palazzo dell'Arciconfraternita della Misericordia, il Teatro del Popolo e la Biblioteca Vallesiana.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Castelfiorentino segnaliamo qui la "Festa di Santa Verdiana" che si tiene il primo di febbraio e il primo lunedì dopo la Pentecoste.