Torna alla provincia di Grosseto

Massa Marittima

Copyright © Editori dell'Acero Veduta di Massa Marittima

Massa Marittima (C.A.P. 58024) dista 52,3 chilometri da Grosseto, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Massa Marittima conta 8.825 abitanti (Massetani) e ha una superficie di 283,76 chilometri quadrati per una densità abitativa di 31,10 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 380 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Piazza Garibaldi 8, tel. 0566 - 913711 fax. 0566 - 902052: l'indirizzo di posta elettronica è sindaco@comune.massamarittima.gr.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Massa Marittima ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 9.518 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 8.825 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al -7,28%.

Gli abitanti sono distribuiti in 3.910 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,26 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 19 e i 916 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 897 metri.

Copyright © Editori dell'Acero Palazzo dei Priori

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 181 attività industriali con 652 addetti pari al 26,17% della forza lavoro occupata, 231 attività di servizio con 449 addetti pari al 18,02% della forza lavoro occupata, altre 199 attività di servizio con 628 addetti pari al 25,21% della forza lavoro occupata e 105 attività amministrative con 762 addetti pari al 30,59% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 2.491 individui, pari al 28,23% del numero complessivo di abitanti del comune.

Massa Marittima sorge su un'area sud-orientale della Maremma Pisana.

L'economia della città si basa prevalentemente sulle attività minerarie con l'estrazione e la lavorazione di rame, ferro, piombo e pirite.

Il nome della città deriva dal nome composto di "Massa" che è un nome di luogo e dal determinante "Marittima" che si riferisce alla posizione geografica.

I primi insediamenti nella zona risalgono all'epoca etrusco-romana ma il definitivo consolidamento del nucleo abitativo coincise con il periodo compreso tra i secoli VIII e IX durante il quale la zona venne dominata dagli Aldobrandeschi che vi eressero numerosi castelli.

In quel periodo si formò la città chiamata "Massa Vecchia" che divenne quindi sede del potere vescovile.

Copyright © Editori dell'Acero Veduta notturna del Duomo

Durante il XIII secolo Massa Marittima si trovò sottoposta alla dominazione pisana e nel 1223 venne elevata al rango di comune. Nello stesso periodo si formò un altro nucleo abitativo contiguo che prese il nome di "Massa Nuova".

Durante la dominazione pisana Massa Marittima conobbe un notevole viluppo economico, sostenuto dalle crescenti attività estrattive dei minerali presenti nelle vicine colline.

La città fu interessata anche da un forte incremento demografico e nel corso del XIII secolo venne ampliata e fortificata mediante la costruzione di una cinta muraria e di un complesso di torri interposte tra i due nuclei abitati che formarono la cosiddetta "Fortezza Senese".

Dal 1348 ebbe inizio un periodo di decadenza determinato dal diffondersi di una epidemia di peste che decimò la popolazione. Il declino economico e demografico si protrasse fino alla fine del XVIII secolo.

Copyright © Editori dell'Acero Piazza Garibaldi

L'avvento dei Duchi di Lorena risollevò le sorti di Massa Marittima. I duchi intrapresero prontamente una grandiosa opera di bonifica che interessò gran parte del territorio della Maremma e determinò il ripopolamento della zona di Massa Marittima e la ripresa delle attività economiche legate alle attività estrattive.

Nel 1861 Massa Marittima venne annessa al Regno d'Italia ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Massa Marittima citiamo qui il Duomo, la Chiesa di Sant'Agostino, il Palazzo Pretorio, il Palazzo delle Armi, i resti della Fortezza Senese e il Museo della Miniera.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Massa Marittima segnaliamo il tradizionale "Balestro del Girifalco" che si tiene annualmente la terza domenica del mese di maggio e la seconda domenica del mese di agosto e che prevede lo svolgimento di un torneo in costume medievale.