Torna alla provincia di Lucca

Vagli Sotto

Foto © Wikypedia Vagli Sotto

Vagli Sotto (C.A.P. 55030) dista 63,9 chilometri da Lucca, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Vagli Sotto conta 1.123 abitanti (Vaglini) e ha una superficie di 40,99 chilometri quadrati per una densità abitativa di 27,40 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 600 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Piazza Liberta` 1, tel. 0583 - 664053 fax. 0583 - 664343: l'indirizzo di posta elettronica è comunedivaglisotto@libero.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Vagli Sotto ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 1.325 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 1.123 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al -15,25%.

Gli abitanti sono distribuiti in 460 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,44 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 469 e i 1.890 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 1.421 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 9 attività industriali con 72 addetti pari al 38,50% della forza lavoro occupata, 13 attivitą di servizio con 25 addetti pari al 13,37% della forza lavoro occupata, altre 23 attivitą di servizio con 35 addetti pari al 18,72% della forza lavoro occupata e 9 attivitą amministrative con 55 addetti pari al 29,41% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 187 individui, pari al 16,65% del numero complessivo di abitanti del comune.

Vagli Sotto sorge lungo la valle del torrente Edron.

L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione di cereali, ortaggi, frutta, sull'allevamento degli ovini e sull'attività industriale di estrazione mineraria.

Il nome della località deriva dal composto di "vagli", derivante a sua volta dal latino "vallis" che significa "valle", e dalla specificazione "sotto", aggiunta per distinguere la località dalla vicina frazione di Vagli Sopra.

I primi insediamenti sul territorio di Vagli Sotto risalgono all'epoca degli Etruschi, vi si stanziarono nel secolo IV A.C., come dimostrano i numerosi reperti archeologici rinvenuti in loco e databili a tale periodo.

Foto © Wikypedia Vagli Sotto

Il borgo di Vagli Sotto si consolidò nel corso dell'Alto Medioevo dapprima sotto la dominazione dei Bizantini e successivamente dei Longobardi, i quali ne fecero una base militare fortificata grazie alla sua posizione strategica.

Successivamente Vagli Sotto passò nelle mani di alcuni nobili che sostenevano il potere pisano nella lotta contro la Repubblica di Lucca. Nella seconda metà del XIV secolo quest'ultima riuscì a conquistare il borgo e a porlo sotto la propria dominazione.

Il borgo di Vagli Sotto venne posto sotto il controllo amministrativo della vicina località di Camporgiano, mantenendo tale status fino a metà del XVI secolo.

Nel 1451 Vagli Sotto venne annessa al Ducato di Modena, retto dalla famiglia ferrarese degli Estensi, i quali vi governarono indisturbati fino all'inizio del XIX secolo, quando le truppe francesi guidate da Napoleone Bonaparte invasero il territorio.

L'occupazione francese si concluse nel 1814, anno in cui il borgo di Vagli Sotto ritornò nelle mani degli Estensi, rimanendovi fino alla sua annessione al Regno d'Italia, avvenuta nel 1861 ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Vagli Sotto citiamo qui la Chiesa di San Regolo, la Chiesa di Sant'Agostino e i resti delle fortificazioni medievali.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Vagli Sotto segnaliamo la tradizionale rappresentazione della "Passione di Cristo" che si tiene durante il periodo pasquale e che prevede un allestimento scenico ispirato al periodo dell'Impero Romano, lungo la via che collega la località alla frazione di Vagli Sopra e che rievoca atmosfere, usi e costumi del periodo.