Torna alla provincia di Pisa

Casciana Terme

Foto © Comune di Casciana Terme
La città di Casciana Terme

Casciana Terme (C.A.P. 56034) dista 37,3 chilometri da Pisa, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Casciana Terme conta 3.538 abitanti (Cascianesi) e ha una superficie di 36,44 chilometri quadrati per una densità abitativa di 97,09 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 125 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Viale R. Margherita 9, tel. 0587 - 644411 fax. 0587 - 646312: l'indirizzo di posta elettronica è sindaco@comune.cascianaterme.pi.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Casciana Terme ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 3.228 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 3.538 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al 9,60%.

Foto © Comune di Casciana Terme
Scorcio di Casciana Terme

Gli abitanti sono distribuiti in 1.348 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,62 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 43 e i 507 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 464 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 108 attività industriali con 368 addetti pari al 40% della forza lavoro occupata, 81 attività di servizio con 152 addetti pari al 16,52% della forza lavoro occupata, altre 97 attività di servizio con 336 addetti pari al 36,52% della forza lavoro occupata e 25 attività amministrative con 64 addetti pari al 6,96% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 920 individui, pari al 26,00% del numero complessivo di abitanti del comune.

Casciana Terme sorge nell'alto bacino del torrente Cascina.

L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione di ortaggi, frutta e olive da tavola e sull'attività di numerose industrie per la produzione di mobili e materiali da costruzione. Anche il turismo termale occupa un posto di rilievo, potendo contare su numerosi e qualificati stabilimenti termali e su ottimi alberghi.

Fino al 1956 la località venne conosciuta con il nome di "Bagni di Casciana" e solo dopo essa assunse la sua attuale denominazione, derivandola dal composto del nome di persona latino "Cassius", al quale venne successivamente aggiunto il suffisso "-ana", e di "Terme", equivalente di "Bagni", con riferimento alle sue sorgenti termali.

Sin dal tempo dei Romani Casciana Terme era conosciuta e apprezzata per le proprietà benefiche e curative delle sue acque.

Intorno al secolo XI la località è attestata in documenti ufficiali come proprietà dei Conti Cadolingi, i quali possedevano una Pieve titolata a Santa Maria e anche un castello.

Foto © Comune di Casciana Terme
Piazza Garibaldi

Tra il XII e XIII secolo Casciana Terme passò dapprima ai Vescovi di Pisa e successivamente essa divenne possedimento della città di Pisa.

Nel 1311 durante il periodo della dominazione pisana, il Podestà Federico da Montefeltro fece costruire il primo impianto termale.

All'inizio del XV secolo Casciana Terme entrò nell'orbita della città di Firenze, cosa che diede inizio a un periodo di stabilità politica e economica.

Durante il periodo della dominazione fiorentina l'attività degli stabilimenti termali sorti precedentemente venne incentivate ulteriormente e nel 1621 i Bagni di Casciana Terme venne ristrutturati.

Tuttavia nella seconda metà del XVII secolo ebbe inizio un periodo di declino per l'attività termale dei Bagni che, alla fine dello stesso secolo, toccò il suo massimo.

Foto © Comune di Casciana Terme
Chiesa di San Quirico e Giulietta

Solo i Duchi di Lorena riuscirono a risollevarne le sorti quando nel Settecento salirono al potere.

Nel 1780 il Granduca Pietro Leopoldo di Lorena diede inizio a un grande lavoro di ammodernamento che interessò gli stabilimenti termali e che venne successivamente continuato, nel 1824, dal suo successore, Ferdinando III.

Nel 1826 le acque delle sorgenti di Casciana Terme vennero analizzate e successivamente la città ricevette il titolo di "Perla Termale d'Italia", grazie alle particolari caratteristiche delle sue acque ricche di zolfo, calcio e carbonio.

Nel 1861 Casciana Terme venne annessa al Regno d'Italia ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Casciana Terme citiamo qui la Pieve di Santa Maria ad Aquas, il Castello e i resti delle fortificazioni medievali.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono annualmente a Casciana Terme segnaliamo la "Sagra del Coniglio" che si tiene annualmente nella prima settimana del mese di agosto. Durante la manifestazione si svolgono spettacoli musicali e è anche possibile gustare varie pietanze tipiche della zona a base di carne di coniglio.