Torna alla provincia di Pisa

Lorenzana

© Reti e Sistemi Toscana.indettaglio.it

Lorenzana (C.A.P. 56043) dista 36,1 chilometri da Pisa, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Lorenzana conta 1.144 abitanti (Lorenzanesi) e ha una superficie di 19,42 chilometri quadrati per una densità abitativa di 58,91 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 127 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Via A. Gramsci 27, tel. 050 - 662622 fax. 050 - 662881: l'indirizzo di posta elettronica è info@comune.lorenzana.pi.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Lorenzana ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 1.030 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 1.144 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al 11,07%.

Gli abitanti sono distribuiti in 433 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,64 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 35 e i 146 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 111 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 29 attività industriali con 137 addetti pari al 53,73% della forza lavoro occupata, 24 attività di servizio con 46 addetti pari al 18,04% della forza lavoro occupata, altre 23 attività di servizio con 49 addetti pari al 19,22% della forza lavoro occupata e 10 attività amministrative con 23 addetti pari al 9,02% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 255 individui, pari al 22,29% del numero complessivo di abitanti del comune.

Lorenzana sorge nell'alta valle del fiume Tora.

L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione cerealicola, vinicola e delle olive.

Il nome della località deriva dal nome proprio di persona latino "Laurentius", al quale venne aggiunto il suffisso "-ana" indicante appartenenza.

La nascita e la formazione del borgo di Lorenzana avvenne durante l'Alto Medioevo sotto la giurisdizione dell'Arcivescovado di Pisa, che ne mantenne il controllo fino al X secolo.

Sin dal principio la comunità di Lorenzana si dedicò alla coltivazione dei campi e allo sfruttamento delle risorse boschive, dalle quali venivano abbondanti legname e selvaggina.

Durante la dominazione pisana il borgo venne fortificato con la costruzione di una imponente cinta muraria munita di torri di avvistamento.

Nel corso del XIII secolo ebbe inizio una contesa tra la Repubblica di Pisa e quella di Firenze, avendo quest'ultima avviato una sua politica di espansione territoriale. L'economia del borgo subì le conseguenze del clima belligerante tra le due città che spesso si affrontarono sul suo territorio, causando ingenti danneggiamenti.

La situazione si pacificò solo a partire dal XV secolo, quando i Fiorentini posero fine alla Repubblica di Pisa: nel 1406 il borgo di Lorenzana entrò a far parte dei possedimenti della Repubblica di Firenze.

Durante la dominazione fiorentina il borgo di Lorenzana si trovò dapprima sottoposto alla giurisdizione dei Granduchi de' Medici, i quali concessero l'autonomia comunale.

Ciò nonostante, gli abitanti di Lorenzana non esitarono in più occasioni a ribellarsi al potere fiorentino, organizzando ripetute rivolte che puntualmente vennero sedate, tra le quali quella del 1494 a sostegno delle truppe dell'imperatore Massimiliano I che intendeva riportare il territorio sotto il controllo di Pisa.

All'inizio del XVIII secolo i Duchi di Lorena salirono al potere e nel 1772 Pietro Leopoldo di Lorena trasformò il borgo di Lorenzana in una contea, concedendolo in feudo a Francesco Lorenzi.

Nel 1783 il borgo ritornò nelle mani di Pietro Leopoldo di Lorena, il quale lo elevò al rango di comune autonomo.

La dominazione lorenese si protrasse quasi ininterrottamente fino all'Unità d'Italia, avvenuta nel 1861 ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Lorenzana citiamo qui la Chiesa dei Santi Bartolomeo e Cristoforo, il Palazzo dei Lorenzi, la Villa Giuli, la Villa Scotti e la Villa Sforni.

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Lorenzana segnaliamo la tradizionale "Festa dell'Uva e del Vino" che si tiene annualmente a metà del mese di settembre e durante la quale è possibile gustare gli ottimi piatti tipici della zona, accompagnati dal buon vino locale.