Torna alla provincia di Pistoia

Monsummano Terme

Foto © Wikipedia
Monsummano Terme

Monsummano Terme (C.A.P. 51015) dista 17,3 chilometri da Pistoia, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Monsummano Terme conta 19.888 abitanti (Monsummanesi) e ha una superficie di 32,77 chilometri quadrati per una densità abitativa di 606,90 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 20 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Piazza IV Novembre 1, tel. 0572 - 9590 fax. 0572 - 52283: l'indirizzo di posta elettronica è info@comune.monsummano-terme.pt.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Monsummano Terme ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 18.228 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 19.888 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al 9,11%.

Gli abitanti sono distribuiti in 7.208 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,76 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 13 e i 492 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 479 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 794 attività industriali con 3.272 addetti pari al 52,04% della forza lavoro occupata, 482 attività di servizio con 1.029 addetti pari al 16,37% della forza lavoro occupata, altre 455 attività di servizio con 1.362 addetti pari al 21,66% della forza lavoro occupata e 112 attività amministrative con 624 addetti pari al 9,93% della forza lavoro occupata.

Foto © Wikipedia
Grotta Giusti

Risultano occupati complessivamente 6.287 individui, pari al 31,61% del numero complessivo di abitanti del comune.

Monsummano Terme sorge in Valdinievole.

L'economia locale si caratterizza per la presenza di numerose industrie calzaturiere, meccaniche, alimentari e per la produzione di carta. Monsummano Terme è inoltre anche una rinomata stazione termale.

Il nome della località deriva con tutta probabilità dal composto di "Monte" e "Summano", derivando quest'ultimo dal termine "sommo" che si riferisce alla posizione di un castello attorno al quale si radunò la comunità di Monsummano. La specificazione "Terme" venne aggiunta nel 1948 per via della presenza di numerose sorgenti termali nella zona.

Il Castello di Monsummano Terme viene citato per la prima volta in un documento ufficiale del 1005, quando esso era sotto la giurisdizione dell'Abbazia di Sant'Antimo.

Il castello venne quindi ceduto agli Aldobrandeschi, per poi passare, nel 1218, alla città di Lucca che lo fortificò ampiamente.

Foto © Wikipedia
Torre Castello

Nel 1328 Monsummano entrò a far parte della Lega della Valdinievole che intendeva contrastare l'espansione territoriale della città di Firenze. Firenze tuttavia riuscì comunque a conquistare il borgo.

Nel corso del XIV secolo ebbe inizio per Monsummano una fase di declino dovuta al diffondersi delle paludi.

Nel 1605, in seguito al miracoloso scaturire di una fonte d'acqua presso un tabernacolo dove si trovava una immagine della Vergine, venne costruito per volere del Granduca Ferdinando I de' Medici un Santuario detto di Fontenuova e attorno a esso si radunò la comunità di Monsummano Terme.

Agli inizi del Settecento Monsummano passo per eredità a Pietro Leopoldo di Lorena.

La dominazione lorenese venne interrotta all'inizio dell'Ottocento dall'invasione dell'esercito francese, che rimase stanziato nel territorio fino al 1814. Dal 1815 Monsummano fece parte del Granducato di Toscana fino a metà del XIX secolo.

Alla metà dell'Ottocento venne scoperte le grotte termali di Monsummano. In quel periodo vennero effettuati i primi studi sulla qualità dell'acqua che sgorgava dalle sorgenti di Monsummano che da allora vennero costituite in veri e propri stabilimenti termali.

Nel 1861 Monsummano Terme venne annessa al Regno d'Italia ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Foto © Wikipedia
Villa Renatico Martini

Tra i monumenti di maggiore rilevo a Monsummano Terme citiamo qui la Chiesa di San Nicolao, il Santuario della Madonna di Fontenuova, la Chiesa di Cristo Redentore, la Casa Giusti, la Fattoria Medicea, le Grotte Termali e il Castello di Monsummano.

La città di Monsummano Terme ha dato i natali al celebre scrittore Giuseppe Giusti (1809-1850).

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono annualmente a Monsummano Terme segnaliamo qui la tradizionale "Festa Medievale" che si tiene nei giorni 10 e 11 del mese di settembre. La manifestazione prevede lo svolgimento di giochi tipici del periodo medievale, quali gare equestri e combattimenti tra cavalieri in costume, e l'allestimento di stand per la degustazione degli ottimi prodotti enogastronomici locali.