Torna alla provincia di Pistoia

Montecatini Terme

Foto © Wikipedia
Montecatini Terme

Montecatini Terme (C.A.P. 51016) dista 16,4 chilometri da Pistoia, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Montecatini Terme conta 20.024 abitanti (Montecatinesi) e ha una superficie di 17,66 chilometri quadrati per una densità abitativa di 1.133,86 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 29 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Viale Verdi 46, tel. 0572 - 9181 fax. 0572 - 918264: l'indirizzo di posta elettronica è sindaco@comune.montecatini-terme.pt.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Montecatini Terme ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 20.653 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 20.024 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al -3,05%.

Gli abitanti sono distribuiti in 8.433 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,37 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 15 e i 472 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 457 metri.

Foto © Annette Lacroix
Piazza di Montecatini Terme

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 426 attività industriali con 1.512 addetti pari al 15,61% della forza lavoro occupata, 928 attività di servizio con 1.956 addetti pari al 20,19% della forza lavoro occupata, altre 1.255 attività di servizio con 4.950 addetti pari al 51,10% della forza lavoro occupata e 66 attività amministrative con 1.269 addetti pari al 13,10% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 9.687 individui, pari al 48,38% del numero complessivo di abitanti del comune.

Montecatini Terme sorge nella Val di Nievole.

La città è una rinomata stazione termale per l'efficacia delle sue acque cloruro-fosfato-sodiche nella cura di malattie gastro-intestinali e nei trattamenti di bellezza del corpo. Il parco termale sorge nel cuore della città occupando circa quattrocentosessanta metri quadrati di verde.

Il nome di Montecatini Terme è un composto di Monte, del termine latino "catinus" con il significato di "conca" e della specificazione Terme che allude alle sorgenti idrominerali presenti nel luogo.

Le notizie sull'origine di Montecatini Terme sono frammentarie e la storia della nascita del borgo risale al Medioevo quando la città si trovava sotto la giurisdizione dei vescovi della città di Lucca.

Foto © Wikipedia
Chiesa San Pietro

Nel 1315 la città venne conquistata da Uguccione della Faggiola e nel 1330 divenne dominio fiorentino.

Nel corso del Trecento avvenne la scoperta delle acque idrominerali e il loro impiego, mediante la costruzione dei primi edifici termali, per la cura di alcune malattie all'apparato digerente.

Nel 1554 Montecatini Terme venne assediata dai Senesi e rimase sotto la loro dominazione fino al 1561 per rientrare nei domini di Firenze.

Nel 1583 le terme divennero proprietà del Granducato de' Medici i quali si adoperarono per la ristrutturazione degli edifici termali.

Tuttavia la definitiva affermazione della città attuale come stabilimento termale risale al Settecento con l'ascesa al potere del casato dei Lorena.

Nella seconda metà del Settecento il Granduca Pietro Leopoldo di Lorena avviò i lavori di una grande opera idraulica per la sistemazione delle fonti che portarono alla costruzione del Bagno Regio, delle Terme Leopoldine e del Tettuccio.

Foto © Wikipedia
Torre davanti la chiesa San Pietro

Durante la dominazione lorenese avvenne anche la riqualificazione del tessuto urbano affidata all'architetto Nicolò Gasparo Paoletti.

Nel 1784 il complesso termale venne donato dai Lorena ai monaci benedettini della Badia di Firenze che vi costruirono una locanda per accogliervi i forestieri e un piccolo ospedale. I Benedettini mantennero la proprietà delle Terme fino all'invasione napoleonica agli inizi dell'Ottocento.

Dopo il Congresso di Vienna del 1814, le Terme rientrarono nell'orbita del Granducato di Toscana e vi rimasero fino all'Unità d'Italia, che avvenne nel 1861 ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia, divenendo proprietà demaniale.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Montecatini Terme citiamo qui la Chiesa di Santa Maria Assunta, la Palazzina Regia, il Palazzo Comunale, il Grand Hotel e gli stabilimenti termali.