Torna alla provincia di Siena

Castellina in Chianti

Foto © Editori dell'Acero Castellina in Chianti

Castellina in Chianti (C.A.P. 53011) dista 21,1 chilometri da Siena, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene.

Castellina in Chianti conta 2.666 abitanti (Castellinesi) e ha una superficie di 99,48 chilometri quadrati per una densità abitativa di 26,80 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 578 metri sopra il livello del mare.

Il municipio è sito in Viale Rimembranza 14, tel. 0577 - 742311 fax. 0577 - 742355: l'indirizzo di posta elettronica è segreteria@comune.castellina.si.it.

Cenni anagrafici: Il comune di Castellina in Chianti ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 2.508 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 2.666 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al 6,30%.

Gli abitanti sono distribuiti in 1.010 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,64 componenti.

Cenni geografici: Il territorio del comune risulta compreso tra i 177 e i 632 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 455 metri.

Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio del comune 58 attività industriali con 295 addetti pari al 26,67% della forza lavoro occupata, 79 attività di servizio con 164 addetti pari al 14,83% della forza lavoro occupata, altre 130 attività di servizio con 535 addetti pari al 48,37% della forza lavoro occupata e 34 attività amministrative con 112 addetti pari al 10,13% della forza lavoro occupata.

Risultano occupati complessivamente 1.106 individui, pari al 41,49% del numero complessivo di abitanti del comune.

Castellina in Chianti sorge nel cuore della regione del Chianti.

L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione del celebre vino Chianti. Castellina in Chianti è anche un rinomato centro turistico e di villeggiatura, sia per la bellezza dei suoi paesaggi che per la ricchezza dei suoi monumenti e la qualità dei suoi alberghi.

Il nome della località deriva dal diminutivo femminile di "Castello" e dalla specificazione "Chianti" che deriva dal termine etrusco "Clanti".

Foto © Editori dell'Acero Piazza Umberto

I primi insediamenti nella zona di Castellina in Chianti risalgono al periodo etrusco, come testimoniano i numerosi ritrovamenti archeologici rinvenuti in zona, tra i quali un pozzo artesiano e una necropoli.

Il borgo di Castellina in Chianti viene ricordato in documenti ufficiali a partire dal secolo XI quando si trovò sottoposto alla giurisdizione dei nobili del Castello del Trebbio e fu anche consorteria dei Conti Guidi.

Nel corso del XII Castellina in Chianti assunse un rilevante ruolo strategico e militare per il trovarsi al confine delle importanti città di Firenze e Siena, le quali si contesero a lungo il borgo che venne in ultimo conquistato dai Fiorentini.

Alla fine del XIV secolo Castellina in Chianti fu teatro della guerra che vide Firenze battersi contro il Ducato di Milano, che si era precedentemente alleato con i Senesi. Al termine della guerra il territorio di Castellina in Chianti si presentava devastato e pertanto la città di Firenze dovette provvedere a ricostruirlo e fortificarlo.

Nel 1478, mentre Firenze veniva coinvolta nella "Congiura dei Pazzi", venne inviato a Castellina in Chianti Giuliano da Sanagallo al fine di completare la fortificazione del borgo: al termine della congiura il casato de' Medici salì al potere.

Nel corso del XVI secolo il borgo perse lentamente la sua importanza militare a favore dello sviluppo di attività rurali che vennero ulteriormente incrementate alla fine del XVIII secolo a opera dei Duchi di Lorena, i quali operarono una significativa opera di bonifica del territorio.

Il periodo della dominazione lorenese si protrasse a lungo, con la sola breve interruzione dell'invasione francese avvenuta agli inizi dell'Ottocento.

Nel 1861 Castellina in Chianti venne annessa al Regno d'Italia ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.

Tra i monumenti di maggiore rilievo a Castellina in Chianti citiamo qui la Chiesa Parrocchiale di Sant'Agnese, la Pieve di San Leonino, il Palazzo dei Bianciardi, il Palazzo dei Segni-Straccali e i resti del borgo medievale.

La città di Castellina in Chianti ha dato i natali al pittore e scrittore Ardengo Soffici (1879-1964).

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Castellina in Chianti segnaliamo qui la tradizionale "Mostra del vino e dell'artigianato locale" che si tiene tutti gli anni nel giorno della Pentecoste e che prevede lo svolgimento di spettacoli serali d'intrattenimeno.